Passa al contenuto principale

Clamorosa operazione della Procura antimafia di Bologna. In cella il capogruppo di Forza Italia Giuseppe Pagliani, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Arrestati il boss Nicolino Sarcone e tutti i presunti capizona della cosca Grande Aracri. Di nuovo in carcere Marco Gibertini. Per il procuratore capo Roberto Alfonso Reggio era il cuore dell’associazione mafiosa. Sequestrati beni per 100 milioni di euro. Coinvolti anche tre esponenti delle forze dell’ordine, fra cui l’ex autista del Questore.

Spuntano altri appalti conquistati dall’impresa Vertinelli di Montecchio nonostante l’interdittiva della Prefettura. Tra questi una seconda commessa dell’Aipo per lavori a Guastalla e Gualtieri. Il ramo d’azienda delle opere pubbliche ceduto nel 2013 a uno studente cutrese di 20 anni.

I carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale hanno recuperato due dipinti del pittore reggiano trafugati nel 1998 a un collezionista di Guastalla. Stavano per essere venduti per 115mila euro. Nei guai un noto gallerista e un imprenditore modenese.

Razzia notturna in due esercizi commerciali della provincia. Dopo averne sfondato le vetrate, a Castelnovo Monti svuotato un negozio di abbigliamento di piazza Gramsci; a Montecchio rubate decine di paia di occhiali al Centrottica di via Garibaldi. Confcommercio: ”Facciamo fatica a difenderci”.

La Regione avvia una campagna d’informazione per un corretto utilizzo di questi farmaci. ‘Ne prescriviamo il triplo dell’Olanda – dice il dirigente Ausl Pietro Ragni – e l’abuso fa crescere i casi di resistenza al trattamento’.

Nel Giorno della memoria, dedicato alle vittime della Shoah, la cerimonia nella sinagoga di via dell’Aquila. Il sindaco Vecchi: ‘La storia ci aiuta a riflettere sulle violenze e le minacce di oggi’.

Il Comune di Cavriago ha intitolato l’area verde di piazza Mazzini a don Enzo Boni Baldoni, il sacerdote cavriaghese che durante la guerra diede rifugio ad alcune famiglie ebree meritandosi, nel 2001, il riconoscimento dello Yad Vashem di Gerusalemme.

Una partita di calcio amatoriale finisce in rissa in via della Canalina: due contusi portati in ospedale e intervento della polizia per sedare gli animini. La Uisp cancella la competizione e annuncia seri provvedimenti.